Nonostante le tante notizie chiare sul decorso del virus, i protocolli non cambiano e le persone infettate ma asintomatiche escono tranquillamente per andare a fare la spesa, in banca, in fabbrica e presto in giro per tutta l’isola. I numeri sembrano chiari: i 14 giorni di quarantena con i 50 giorni circa di decorso del virus in un contagiato asintomatico se messi a confronto lasciano al virus 36 giorni per agire indisturbato.

La cosa da fare gia dall’inizio insieme ai tamponi era proteggere gli anziani magari con l’esercito considerata l’età media dei deceduti.

La situazione è talmente scottante, non solo in Sardegna ma in tutto il pianeta, che non sono pochi gli avvocati ad aver impugnato con una mano i protocolli e con l’altra le accuse di omicidio colposo verso le autorità sanitarie.

Tanti online i siti che si occupano di malasanità. Tra quelli recensiti segnaliamo:

Giustizia Medica, Associazione presieduta dall’avvocato Francesco Consalvi. Numero verde 800 926228 SITO

Sardegna Risarcimenti, Nel loro sito è presente il modulo per i contatti ma non ci sono altri riferimenti specifici. SITO